glossario polizza abitazione

ABITAZIONE
La dimora abituale o saltuaria oggetto dell’assicurazione.

ALLAGAMENTO
La presenza di acqua accumulatasi in luogo normalmente asciutto:
-a seguito di formazione di ruscelli o accumulo esterno di acqua causato da Eventi Atmosferici diversi da:
terremoti, uragani, inondazioni, alluvioni ed eruzioni vulcaniche, mareggiate e penetrazioni di acqua marina,
valanghe e slavine, cedimento o franamento del terreno, crollo e collasso strutturale;
-non dovuta a rottura di impianti idrici, igienici e termici, nonché ad infiltrazioni di acqua dal terreno.

CONTENUTO
-tutto quanto serve per uso domestico e personale dell’Assicurato, dei suoi familiari conviventi, del “convivente more uxorio” e dei suoi collaboratori domestici presenti nella dimora abituale o saltuaria dell’Assicurato oggetto di Assicurazione;
-lastre stabilmente collocate su vetrine, tavoli, mensole e mobili;
-impianti di prevenzione, d’allarme e antincendio;
-valori;
-gioielli e preziosi;
-raccolte e collezioni, escluse quelle di gioielli e preziosi;
-raccolte e collezioni di gioielli e preziosi solo nell’ambito della garanzia “Danni al Fabbricato e al Contenuto” il tutto anche se di proprietà di terzi.

DIMORA ABITUALE
Casa unifamiliare od appartamento, ubicati in territorio italiano, ove l’Assicurato e/o i suoi familiari conviventi ed il “convivente more uxorio”, abbiano residenza anagrafica, ovvero ove gli stessi risiedano per la maggior parte dell’anno.

DIMORA SALTUARIA
L’Abitazione ubicata nel territorio Italiano, ove l’Assicurato non dimora abitualmente, della quale dispone in
qualsiasi momento. Non sono considerate dimora saltuaria la multiproprietà, le camere di albergo, i residence, i motel e le altre strutture turistico -alberghiere.

DISABITAZIONE
L’assenza continuativa dall’Abitazione dell’Assicurato, dei suoi familiari o delle persone con lui conviventi. La presenza di persone limitata alle sole ore diurne è considerata disabitazione. La disabitazione s’intende interrotta nel caso in cui i locali risultino abitati per almeno 2 giorni consecutivi con almeno un pernottamento.

EVENTI ATMOSFERICI
Acqua piovana, tempesta, vento, tromba d’aria, neve, grandine.

ESPLOSIONE
Sviluppo di gas o vapori ad alta temperatura e pressione, dovuto a reazione chimica che si auto-propaga con
elevata velocità.

FABBRICATO
Il complesso delle opere edili costituito dai locali -occupanti un intero immobile o parte di esso -adibiti a civile abitazione con eventuale ufficio e/o studio professionale privato intercomunicante.
Sono compresi:
-balconi e terrazzi;
-fissi, infissi ed opere di fondazione od interrate;
-impianti idrici, igienici, elettrici fissi, di riscaldamento, di condizionamento d’aria;
-altri impianti od installazioni considerati immobili per natura o per destinazione, escluso quanto indicato sotto la definizione Contenuto;
-tutte le finiture e gli abbellimenti propri di un edificio civile destinato ad abitazione (inclusi moquette, parquet, parati, tinteggiature, controsoffittature, ecc.);
-recinzioni in muratura inclusi cancellate e cancelli;
-le pertinenze (cantina, box, centrale termica e simili) anche in corpo separato purché situate nella stessa
ubicazione.
-Nel caso di Assicurazione di porzione di un immobile, si intende compresa nella nozione di Fabbricato la
rispettiva quota di proprietà comune.

FISSI ED INFISSI
Serramenti in genere, manufatti per la chiusura dei vani di transito, illuminazione e aerazione delle costruzioni, nonché quanto è stabilmente ancorato alle strutture murarie, rispetto alle quali ha funzione secondaria di finimento o protezione.

FURTO
L’impossessamento di cosa mobile altrui, sottraendola a chi la detiene, al fine di trarne ingiusto profitto per sé o per altri.

GIOIELLI E PREZIOSI
Oggetti d’oro o di platino, pietre preziose, perle naturali e di coltura, coralli, oggetti d’arte, raccolte e collezioni.

INCENDIO
La combustione, con fiamma, di cose materiali al di fuori di appropriato focolare che può auto-estendersi e
propagarsi.

PRIMO RISCHIO ASSOLUTO
La forma di assicurazione in base alla quale l’indennizzo viene calcolato e corrisposto senza l’applicazione della regola proporzionale prevista dall’art. 1907 del Codice Civile, sino alla concorrenza della somma assicurata per sinistro e per anno assicurativo.

RAPINA / ESTORSIONE
La sottrazione di cosa mobile a chi la detiene mediante violenza o minaccia alla persona stessa od altre persone.

RISTRUTTURAZIONE
Intervento edilizio interessante la struttura portante del fabbricato o le sue parti impiantistiche finalizzato a miglioramento delle prestazioni di resistenza statica e meccanica e di funzionalità.

SABOTAGGIO
Qualsiasi atto compiuto da chi, per motivi politici, militari, religiosi, ideologici o simili, distrugge, danneggia o rende inservibili gli enti assicurati al solo scopo di impedire, intralciare, turbare o rallentare il normale svolgimento delle attività.

SCIPPO
Il furto commesso strappando la cosa mobile di mano o di dosso alla persona che la detiene.

SCOPERTO
La percentuale della somma liquidabile a termini di polizza che rimane a carico dell’Assicurato per ciascun sinistro.

SCOPPIO / IMPLOSIONE
Il repentino dirompersi o cedere di contenitori e tubazioni per eccesso o difetto di pressione.

TERRITORIO ITALIANO
Italia, Repubblica di San Marino e Città del Vaticano.

TERRORISMO
Qualunque atto, incluso ma non limitato all’uso della forza a della violenza e/o minaccia, perpetrato da parte di qualsiasi persona o gruppo di persone, sia che essi agiscano per sé o per conto altrui, o in riferimento a
collegamento a qualsiasi organizzazione o governo, commessi a fini politici, religiosi, ideologici o similari, inclusa l’intenzione di influenzare o rovesciare qualsivoglia governo e/o incutere o provocare uno stato di terrore o paura nella popolazione a parte di essa.

VALORE A NUOVO
per valore a nuovo o di rimpiazzo si intende:
-per il Fabbricato (anche in caso di Assicurazione di locali in connessione al rischio locativo del conduttore), il costo di riparazione o di ricostruzione a nuovo con analoghe caratteristiche costruttive;
-per il Contenuto, il costo di riparazione, o se inferiore, la differenza fra il valore di rimpiazzo delle cose
assicurate con altre nuove od equivalenti per rendimento economico, tipo, qualità, funzionalità, ed il valore di ciò che rimane dopo il sinistro del contenuto stesso, fermi i limiti previsti.

VALORI
Denaro, carte valori e titoli di credito